Deconfinement: ripresa delle cerimonie religiose il 3 giugno a Saint-Martin

0

Con una decisione del 18 maggio, il Consiglio di Stato ha stabilito che la ripresa delle cerimonie religiose poteva essere prevista nel rispetto delle rigide norme sanitarie.

Venerdì 22 maggio, il ministro degli interni Christophe Castaner e i responsabili del culto sono stati in grado di concordare le misure da adottare per garantire la sicurezza sanitaria di tutti.

A Saint-Barthélemy e Saint-Martin, le riunioni di più di dieci persone durante le cerimonie religiose possono riprendere il 3 giugno, a condizione che le misure necessarie per affrontare l'epidemia di Covid-19 siano rigorosamente osservate.

Garantire il rispetto delle distanze sociali

I luoghi di culto sono richiesti, come tutti gli altri locali aperti al pubblico, per rispettare i gesti di barriera e le misure di allontanamento fisico. Gli organizzatori assicureranno il rispetto della regola della distanza fisica di almeno un metro tra due persone e determineranno il numero massimo di credenti che possono partecipare ai servizi.

Evita le riunioni davanti ai luoghi di culto

Particolare attenzione verrà prestata agli ingressi e alle uscite degli edifici. Per ogni luogo di culto, una persona identificata verrà designata dall'organizzazione per regolare il flusso, garantire il numero di persone presenti all'interno degli edifici ed evitare la folla intorno a loro.

Indossa una maschera e disinfezione delle mani obbligatoria all'ingresso di edifici religiosi

L'uso di una maschera protettiva e la disinfezione delle mani saranno obbligatori durante le cerimonie religiose. Il bacio e il segno di pace saranno vietati.

Se queste regole non vengono rispettate, la Prefettura può vietare l'apertura o ordinare la chiusura di un luogo di culto

 4,304 visualizzazioni totali, 3 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: