Lettere dei lettori: scambi tesi tra un cliente malato di cancro e una hostess di Air Caraïbes

0

“Sofferente di cancro, mi sono presentato stamattina (ndr ieri mattina) con i miei due buoni previdenziali al fine di  prenota il mio viaggio di ritorno per fare la chemioterapia. Fu allora che la signora G. Hostess dell'Air Caraïbes a Grand-Case mi attaccò direttamente verbalmente.

È diventata tutta rossa, non ha voluto ascoltare niente e mi ha parlato.

Questa persona si è rifiutata di servirmi e mi ha chiesto di tornare alle 13:XNUMX per prenotare il mio biglietto con il suo collega...

Lo stato di stanchezza del mio cancro mi ha fatto crepare, ho deciso di sporgere denuncia alla gendarmeria perché non riceviamo clienti in questo modo soprattutto quando sappiamo che sono fragili.

Questa è la prima volta che una hostess mi parla in questo modo. È inaccettabile!

Disgustato, presi la decisione di interrompere la chemioterapia e qualsiasi altro trattamento per sopravvivere.

Una compagnia aerea deve accogliere i suoi clienti con un sorriso, pazienza e non aggressività, cattiveria e odio. Se questa persona è stanca di ricevere clienti, chiedi un trasferimento per lavorare negli uffici. SM

 7,979 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: