Tagli idrici: ripresa la produzione su due linee

0

Nel suo ultimo comunicato stampa di questo lunedì, 30 ottobre, la SAUR informa la popolazione che la produzione d'acqua è stata ripristinata ai 2/3 del livello normale.

Saint-Martin è senza acqua da sabato scorso. La causa sono le interruzioni di corrente dovute alla pioggia, il deterioramento della qualità dell'acqua pompata a causa del moto ondoso e la condensa negli armadi elettrici. Se gli agenti della SAUR lavorano instancabilmente per riparare la rete, in questa fase non è possibile proporre un calendario per il ritorno alla normalità.

Lunedì 30 ottobre alle 14:45, il livello del bacino idrico di Galisbay è sufficiente e permette l'approvvigionamento del bacino idrico del Mont des Accords, dichiara SAUR in un comunicato stampa. Tuttavia, l'attuale rifornimento d'acqua sarà molto graduale, i punti più lontani dai serbatoi rimarranno fuori distribuzione più a lungo rispetto ai punti vicini. La priorità è data al ritorno dell'elettricità al centro ospedaliero Louis-Constant Fleming e all'EPAHD.

SAUR Saint-Martin invita i suoi abbonati più remoti a organizzarsi di conseguenza: una rampa di distribuzione dell'acqua potabile è attualmente accessibile presso l'UPEP di Galisbay per consentire al pubblico di accedere all'acqua potabile.

 

A 18h45, SAUR ha informato la popolazione che prosegue il ritorno all'approvvigionamento di acqua potabile sulla base della rete servita dal bacino idrico del Mont des Accords, il primo ad essere stato rinviato a causa dell'emergenza legata al centro ospedaliero e all'EPAHD (Concordia – Terres Basses). Tutte le aree sono in fase di riapertura in questo settore.

Contemporaneamente è in corso il rifornimento del bacino idrico del Morne Valois per ripristinare l'approvvigionamento nella parte orientale dell'isola. Anche in questo caso il ritorno dell’acqua sarà graduale.

Ricordiamo che questo graduale ritorno è motivato da due fattori essenziali: la riserva d'acqua disponibile e la necessità di mettere in sicurezza le tubazioni che mal sopportano eccessivi delta di pressione.

Le squadre della SAUR Saint-Martin rimangono mobilitate per aumentare la capacità produttiva che è ancora ai 2/3 della sua capacità nominale.

Potrebbero rendersi necessarie interruzioni notturne qualora i livelli non consentissero il mantenimento della distribuzione di acqua potabile, si invitano pertanto gli utenti a consumare in modo responsabile.

 

ATTENZIONE, quando si effettua il rabbocco dell'acqua, potrebbe apparire una colorazione marrone, ciò è direttamente imputabile al ristagno d'acqua nelle reti. SAUR Saint-Martin consiglia naturalmente di non utilizzarlo e di lasciarlo acceso per alcuni minuti per eliminare la rete.

 1,987 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: