Comunicato stampa CCISM: Moratoria delle accuse sociali: continuazione e fine?

0

"Il governo ha concordato, nel 2017, i datori di lavoro che hanno sofferto del ciclone IRMA, nel settembre 2017 (sulle isole di Saint-Martin e Saint-Barthélemy), una moratoria delle accuse sociali, che consente alle società i cui tesori erano ostacolato a seguito del fenomeno ciclonico, di essere in grado di diffondere il pagamento degli oneri previdenziali dei datori di lavoro (previdenza sociale) (legge sul finanziamento della previdenza sociale 2018 - articolo 16).

Tale sistema prevedeva, nell'ambito del piano di compensazione del debito sociale, la possibilità di perdono del debito fino ad un massimo del 50%.

Il sistema è stato esteso nel 2019, con la legge sul finanziamento della sicurezza sociale 2019 (articolo 9), che prevedeva anche la possibilità per i datori di lavoro, la cui posizione in contanti è stata influenzata durevolmente dal ciclone IRMA, di presentare un file di abbandono totale del debito sociale, a condizione che si invii un file motivato specifico, prima del 30 aprile 2019, secondo il modello da determinare con decreto da pubblicare.

Di conseguenza, i datori di lavoro, che si erano registrati nella moratoria delle accuse sociali, al fine di concludere un piano per la liquidazione del debito sociale E che non erano riusciti a ripristinare il proprio tesoro, a seguito del fenomeno ciclonico, avevano, secondo il legge, la possibilità di richiedere un abbandono totale del debito sociale interessato, su presentazione di un file crittografato e motivato, entro il 30 aprile 2019, secondo il modello stabilito dal decreto da pubblicare.

Si scopre che questo decreto appare, stabilendo il modello per la presentazione di questo file di abbandono del debito sociale, risale al 26 aprile 2019 e non è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale fino al 02 maggio 2019 !!! O dopo la scadenza per la presentazione del file (30 aprile 2019).

Questo ordine è rimasto confidenziale e non è stato oggetto di pubblicità da parte delle autorità o del CGSS .... Dobbiamo concludere che queste stesse autorità rinviano la data di chiusura per la presentazione di questi file? Ma, in questo caso, fino a che data, finalmente, le aziende saranno in grado di presentare la loro richiesta di abbandono totale del debito sociale, secondo il modello stabilito dal decreto del 26 aprile 2019 ...? La domanda rimane aperta ...

Il CCISM produce nello stato le appendici e quindi i modelli fissati dal decreto del 26 aprile 2019 (pubblicato nella GU il 02 maggio 2019) in modo che i datori di lavoro interessati possano lavorare alla composizione del loro fascicolo, senza realmente sapere fino a quando possono essere ammessi su richiesta ”.

 3,183 visualizzazioni totali, 9 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: