Beach Tennis: Tom Lamort va a rete

0

È un sogno iniziato all'età di 8 anni. Da allora, Tom Lamort ha coltivato l'ambizione di diventare campione di Beach Tennis. Uno sport che ha messo radici nei Caraibi all'inizio degli anni 2000.

A soli 17 anni, il giovane colleziona già due titoli e ha avuto modo di assistere a prestigiosi campionati. Oggi si prepara a fare un passo avanti nel mondo professionale.

Al quattordicesimo posto nella classifica francese del beach tennis e primo nella categoria U18, Tom Lamort punta ancora più in alto: “Vado a stabilirmi a Bordeaux perché lì il beach tennis è molto sviluppato. Ho chiesto, c'è un solo club in città ma i migliori giocatori francesi giocano lì. Dovrò dimostrare a me stesso e che cattura l'attenzione dell'allenatore. È vicino al mio cuore ", spiega, determinato. Fino ad allora, il giovane non smetterà di lavorare per migliorare il suo livello, allenandosi almeno 2 giorni a settimana.

   Il supporto dell'associazione FCBT

Con i colori dell'associazione Friendly Caribbean Beach Tennis, il giovane giocatore ha potuto partecipare a tornei tra le isole. Un'esperienza formativa: “quando vado in campo cambio mondo”, dice. È per i giovani come Tom Lamort che il club vuole dare una spinta ai giovani talenti locali: "Incoraggiamo i soci ad aumentare il numero di tornei aiutandoli con la mobilità" spiega il club. "C'erano spesso molti di noi in viaggio e ogni volta il club finanziava tutti i viaggi", dice Tom. Allo stesso modo, si è impegnato a dare lezioni su base volontaria ad altri soci del club, momento che definisce conviviale: "Volevo attraverso la mia esperienza di forte concorrente, aiutare i principianti a progredire".

   Il viaggio di Tom Lamort

Giovane talento nella disciplina, Tom Lamort ha potuto partecipare ai campionati francesi juniores nel 2018. “Durante questa prima edizione sono arrivato ai quarti di finale e sono arrivato sesto”, ricorda. Un anno dopo è entrato a far parte del club Friendly Caribbean Beach Tennis e ha nuovamente preso parte ai campionati francesi, ma questa volta nella categoria Seniors: "Sono arrivato ai quarti di finale e sono arrivato ottavo", confida con orgoglio. Campionati piccoli o grandi, il giovane si definisce un "pazzo per le competizioni". Appena ne vede uno, coglie l'occasione: "è la mia passione, uno sport che adoro da sempre", e di cui sogna di fare la sua professione: "Vorrei fare carriera in questo disciplina e diventa un campione professionista! ”si entusiasma. Quest'estate a causa dell'epidemia, Tom non potrà partecipare ai campionati francesi come previsto. Deluso dalla notizia, non si lascia abbattere: "Sapevo che in Francia si sarebbero organizzate alcune gare" spiega, ora impaziente di riprendere la competizione e rivivere l'atmosfera di grandi incontri, come quello dei campionati francesi.

www.lepelican-journal.com

 7,402 visualizzazioni totali

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: