Le entrate del governo di St Maarten calano dell'11% nella prima metà dell'anno

0

Il governo di Sint Maarten ha registrato nella prima metà dell'anno un calo dell'11% delle sue entrate fiscali, che ammontano a 138 300 milioni di naf, ovvero 164 milioni di dollari (76,83 milioni di euro ). Si tratta di 64,84 milioni in meno rispetto a giugno 9,77.

Quasi il 60% dei ricavi del semestre è stato raccolto nel primo trimestre; in questo periodo mostrano un aumento del 10% con 4,26 milioni in più raccolti rispetto al 2019. Questi risultati hanno permesso di compensare la diminuzione del 32% osservata nel secondo trimestre: tra aprile e giugno i ricavi sono inferiori $ 14 milioni rispetto al 2019 e $ 16,78 milioni rispetto a gennaio-marzo 2020.

In termini relativi, le maggiori flessioni rispetto al 2019 si registrano nel gettito fiscale sulla multiproprietà (-33%) e sugli autonoleggi (-37%).

Le entrate della tassa di soggiorno sono diminuite del 30% fino a raggiungere 1,21 MUSD contro 1,73 milioni dello scorso anno allo stesso tempo.

In valore assoluto, i ricavi che sono diminuiti maggiormente nel semestre 2020 sono quelli da imposte (3,24 M) che al 30 giugno ammontavano a 36,42 milioni di dollari.

Anche ciò che il governo classifica come "altre entrate" è diminuito del 10%, da $ 38,64 milioni a $ 34,97 milioni.

Infine, a fine giugno sono calati (-18,8%) anche gli introiti dell'imposta sulla cifra d'affari, o l'equivalente del TGCA sul versante francese, raggiungendo i 32,43 milioni di dollari. Mentre durante il primo trimestre erano aumentati di oltre il 15% rispetto al 2019, sono diminuiti di oltre la metà nel secondo trimestre in un anno. (Soualigapost.com)

 5,830 visualizzazioni totali

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: