ASSOCIAZIONE: Primo weekend di convegni sulla vitiligine

0

Dal 9 all'11 dicembre, Vitiligo Educate Inspire & Support SXM (VEISS) ha ospitato un fine settimana di celebrazione della salute e del benessere per i malati e i sostenitori della vitiligine.

VEISS, Vitiligo Educate Inspire & Support SXM, è un'organizzazione senza scopo di lucro fondata da Gerline "Lilly" Isaac nel giugno 2021 il cui obiettivo è consentire alle persone che vivono con la vitiligine di acquisire fiducia e autostima affrontando e superando il trauma psicologico causato da questa malattia autoimmune permanente. La vitiligine è una malattia dell'epidermide caratterizzata da macchie bianche, o depigmentazione, che compaiono e si estendono soprattutto sul viso, sulle estremità e sulle articolazioni. Durante la festa di lancio di questo venerdì 9 dicembre allo Yacht Club di Marigot, sono state condivise molte testimonianze, sulla scoperta della diagnosi, sulla depressione che spesso ne deriva e sull'accettazione della malattia. Sempre con l'obiettivo di educare, ispirare e sostenere la comunità, VEISS intende sensibilizzare la popolazione e i giovani di Saint-Martin su questa patologia che colpisce 70 milioni di persone in tutto il mondo. I forti discorsi dei membri dell'associazione sono stati accolti con applausi. Gli interventi della dottoressa Nathalie Humphrey, Nalia Muriel, della dottoressa Tasheena Maccow Thomas, di Akenna Kublal e di Sharon King, fondatrice di Litty Ligo a Boston, Massachusetts, e diagnosticata all'età di 11 anni, hanno ricordato la necessità di parlare della malattia per de - drammatizzarlo, sia agli occhi dei pazienti ma anche e soprattutto del resto della popolazione, a cominciare dai bambini. Nel 2023 l'associazione VEISS visiterà le scuole per realizzare interventi di sensibilizzazione sulla vitiligine, su entrambi i versanti dell'isola, sostenendo la tolleranza di cui soffriva Gerline da bambina, vessata e vessata da molti a causa della sua malattia , di cui ora ha fatto un punto di forza. Michel Petit, 4° vicepresidente della Collettività, ha condiviso la sua delusione nell'apprendere che la sovvenzione richiesta da VEISS era stata rifiutata dalla COM e ha promesso durante il suo discorso che gli sarebbe stata concessa l'anno prossimo. Nel frattempo, l'associazione non smetterà di dispiegare altre azioni scandendo "Non vedo colore, vedo amore" ("Non vedo colore, vedo amore"), giustamente titolo. _Vx

 7,682 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: