Incidente al volante: "la mia vita non è più quella di una volta"

0

Il 27 dicembre 2020 intorno alle 6:50, DR, 32 anni, era in sella a una motocicletta. Sta girando – sulla ruota posteriore – quando urta violentemente un muro. 

In coma, è stato evacuato in Guadalupa e poi trasferito nella Francia continentale per essere operato per la prima volta. Ha subito un trapianto di nervi; dopo l'incidente non si sentiva più il braccio sinistro. Ad oggi, il DR non riesce ancora a muovere il braccio e non sa se sarà in grado di riutilizzarlo. Giovedì è comparso davanti al tribunale locale per aver guidato una moto da cross senza patente, assicurazione, casco e a velocità eccessiva.

"Ha inflitto a se stesso il prezzo dei suoi reati", ha commentato il sostituto procuratore. “Sta vivendo un vero incubo. È un sopravvissuto alla vita”, ammette il suo avvocato. “La mia vita non è più quella di prima”, dice il suo cliente, padre di due bambini di 2 e 8 anni.

DR non ha memoria dell'incidente. Può solo spiegare che ha voluto provare la moto prima di acquistarla, “mentre non hai la patente? rimarca il giudice. 

L'accusa ha chiesto sanzioni pecuniarie di 135 euro per i presunti reati di quarta classe nonché l'obbligo di seguire un percorso di sensitività stradale. “Potrai testimoniare e portare la tua esperienza alle altre persone che partecipano a questo corso”, ha giustificato; i partecipanti sono utenti della strada che non hanno rispettato il codice.

Dopo la delibera, il tribunale lo ha condannato a 150 e 135 euro di multa per i quattro reati. DR dovrà inoltre seguire un corso di sensibilizzazione stradale per le ragioni addotte dal pm.

 6,899 visualizzazioni totali

Fonte :

Soualiga Post: http://www.soualigapost.com/fr

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: