SICUREZZA AEROPORTUALE: la dogana olandese intensifica i controlli a Juliana su diversi voli a causa dell'importazione illegale di armi da fuoco

0

Il servizio doganale ha intensificato le sue attività presso l'aeroporto di Juliana a causa di un numero significativo di armi da fuoco e munizioni individuate e sequestrate nei bagagli dei passeggeri in entrata e in uscita dal territorio.

Da gennaio 2022, il servizio doganale ha intercettato un numero significativo di armi da fuoco, munizioni e parti di armi da fuoco sui passeggeri in viaggio verso Sint Maarten, tramite l'aeroporto internazionale Princess Juliana.

Attraverso ulteriori indagini, è stato identificato che alcuni dei sospetti sono riusciti a aggirare una serie di posti di blocco e sono stati in grado di viaggiare dai loro paesi d'origine ed entrare a Sint Maarten con un'arma da fuoco. Martedì 27 settembre, un passeggero che affermava di essere un agente di polizia in servizio attivo all'estero ha dichiarato di aver portato la sua arma di servizio sull'isola per protezione. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione che il viaggiatore abbia ottenuto l'autorizzazione dal ministro della Giustizia a circolare liberamente con un'arma da fuoco.

Ai sensi dell'articolo 2 del Decreto nazionale sulle armi da fuoco, l'importazione, l'esportazione e il transito di armi da fuoco sono vietati senza l'autorizzazione del Ministero della Giustizia. Un'autorizzazione, nota anche come documento di consenso, è richiesta dal ministro della giustizia prima di trasportare un'arma da fuoco. Con il rilascio di un documento di consenso, il Dipartimento di Giustizia verifica se una persona è autorizzata dalla legge o ha una licenza valida per possedere o portare un'arma da fuoco. Non solo individui, ma anche agenti delle forze dell'ordine e trafficanti di armi commerciali. Quest'ultimo deve anche richiedere l'autorizzazione al ministro della Giustizia per importare, esportare o trasferire un'arma da fuoco da o verso Sint Maarten. Se tale documento di consenso non viene rilasciato, il dipartimento delle dogane ha il diritto di confiscare l'arma. In base alla sezione 13 dell'ordinanza sulle armi da fuoco, il dipartimento delle dogane è autorizzato a far rispettare le leggi in materia di importazione, esportazione e trasferimento di armi a Sint Maarten. La violazione della suddetta normativa è considerata reato ed è punibile con la reclusione massima di 4 anni o con la multa massima di 10 fiorini (000 Dollari)._AF

 2,558 visualizzazioni totali, 7 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti